La ricetta che proponiamo oggi, il polpo alla Portoferraiese, ci è stata gentilmente concessa da Paolo Balestrazzi, Executive Chef dei tre ristoranti dell’Hotel Hermitage all’Isola d’Elba: Ristorante Hermitage, Ristorante La Ghiotta e Ristorante Fuoco di Bosco.

hermitageL’Hotel Hermitage è un 5 stelle immerso nella macchia mediterranea, con spiaggia privata sull’ultimo tratto di arenile della Biodola, tre piscine di acqua salata e un campo da Golf a 9 buche: un luogo da sogno in una baia mozzafiato!

Questo è un piatto semplice e tipico di Portoferraio, dove il polpo, mollusco che vive in mare a pochi centimetri d’acqua fino a qualche decina di metri di profondità, si trovava cucinato dai polpai nelle strade, una sorta di street food. L’ideale, infatti, è consumarlo appena dopo cotto, e cuocerlo appena dopo pescato!

Ingredienti

1 Kg di polpo fresco

3 litri di acqua

1 cucchiaio da tavola di sale grosso

1 peperoncino rosso piccante

1 cucchiaio da tavola di olio extravergine d’oliva (EVO)

Procedimento

Salare l’acqua (tre volte la dose usata per la pasta), insaporirla con il peperoncino e portarla a ebollizione.

Tuffare il polpo per tre volte con l’aiuto di un forchettone per fargli prendere la forma di una margherita, e infine immergerlo nell’acqua, facendolo cuocere per circa mezz’ora.

Dopo aver spento il fuoco, lasciatelo riposare nella propria acqua di cottura per circa 20 minuti.

A Portoferraio si serve “alla forchetta”, ossia si infilzano le granfie con una forchetta e si mangia senza aggiungervi nessun altro condimento. Volendo si può tagliare a pezzetti e condire con olio, limone, sale, prezzemolo e aglio.

Hotel Hermitage

La Biodola, Portoferraio – Isola d’Elba LI

Tel. +39 0565 9740
hotelhermitage.it